Accendiamo i riflettori sul Carcere di Fuorni (volantino)

sbarre

Accendiamo i riflettori sul Carcere di Fuorni.

Delle condizioni di vita dei detenuti nelle carceri italiane nessuno ne parla così come nessuno pone l’accento sull’incidenza peggiorativa delle stesse determinata dalla Legge sulla Sicurezza di Salvini.

Eppure nel giro di pochi giorni ci sono stati ben 3 morti nel vicino Carcere di Poggioreale: un morto per cause naturali e due per suicidio, di cui l’ultimo è un 50enne alla sua prima esperienza di detenzione.  

Una umanità quella del popolo detenuto a cui nessuno pensa.

Nonostante le rivolte, le proteste e le denunce delle famiglie dei detenuti e degli avvocati penalisti, sebbene si registri un calo dei reati, il numero dei detenuti in Italia continua a crescere varcando la cifra drammatica ed emergenziale di 61mila unità: circa diecimila in più rispetto alla capienza possibile delle nostre carceri.

Una coltre di silenzio omertoso nasconde le urla soffocate di coloro che sono costretti a vivere in condizioni disumane in celle sovraffollate di pochissimi mq, specie con il caldo afoso di questi giorni.

Difendiamo i  diritti civili e la dignità umana sia dentro che fuori dal carcere

Smantelliamo  la Legge sulla Sicurezza di Salvini

Associazione Culturale Andrea Proto

Collettivo Handala Salerno

Radio Asilo.it

Prospettiva Operaia

Data Evento

Indirizzo Evento

Casa Circondariale Fuorni