Salvini contestato a Muro Lucano (PZ)

 

Il sommo Ministro dell'Interno Matteo Salvini, giovedì 22 Marzo ha incontrato gli abitanti di Muro Lucano un paesino in provincia di Potenza. Molti erano i fan del ministro ma c'era anche chi come il compagno Moreno, originario di Pescopagano un paesino limitrofo, ha detto la sua contestando e interrompendo i soliti comizi razzisti e xenofobi di Salvini. 
Di seguito pubblichiamo la sua esperienza documentata da un video che lo ritrae anche quando è stato fermato dalle forze del disordine:

Oggi a muro lucano è successo l'impossibile! Un esperimento sociale messo in moto dalla mia emotività, che ha portato alcuni sostenitori di Salvini a fare del razzismo tra paesi addosso a me.Questo è il resoconto della mentalità che aleggia in questi paesi abbandonati da dio! E mi duole dire, che sapere che c'è cosi tanta ignoranza nella mia terra non è un vanto! Mi hanno insultato, hanno insultato mia madre, senza conoscermi e poi parlano di educazione civica! Hanno detto che ho fatto il dito medio, ma il mio è il tipico gesto che si fa alle persone per dire che si devono ritirare, usato in tutto il sud italia, e non capito da chi mi guardava gioioso da sopra! Sono sceso in piazza solo, e non ho avuto paura di dire la mia! Come me dovreste farlo tutti! Scendere in piazza per dire la vostra! Nel secondo video analizziamo il mio punto di vista, o meglio quello della telecamera del cellulare che ha ripreso tutto! Perciò vedete tutti e due i video e guardate quante contraddizioni ci sono! Ciao belli, Matteo Salvini tornatene nei verdi pascoli!