Dalla tragedia dei morti sul lavoro alla farsa del Governo Giallo "Rosso”

 

E qualche sciocco, nella sinistra/sinistrata, vorrebbe addirittura festeggiare per le dimissioni di Salvini…

Avremmo dovuto dedicare questo articolo, sempre con l’invito ad una seria riflessione ed ad un maggior coinvolgimento di compagne/i della nostra città, prettamente al bollettino di guerra rappresentato dai 599 morti sul lavoro solo nei primi sette mesi del 2019.

Ciao Francesco.

Come non ricordare Francesco Amodio e la sua figura nelle assemblee, nei viaggi di andata e ritorno delle mobilitazioni nazionali, così come nei momenti carichi di tensione a Napoli a cui seguì Genova 2001, con l'arresto del proprio figlio a cui va tutto il nostro affetto.

Francesco, figura dolce ma altrettanto deciso non solo nel ruolo di dirigente sindacale della Confederazione C.O.B.A.S. ma anche politico a fianco dell'area antagonista sia campana che nazionale.